Waterpoloweb.com

 
Dinamica Torino
6
Brescia WP
8
Gol
Espulsioni
Gol
Espulsioni
Sup. num. 2/8Sup. num. 2/6
Allenatore: Allenatore:
Arbitri:Cavallini, Sponza
Parziali: 1-2, 1-2, 2-1, 2-3
Note: Serie: 1-1. Si va a gara 3 (30 giugno)
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni definitive    

Comunicato stampa
Uff.Stampa Brescia WP
27/06/2018 -

DINAMICA: Caramaschi, Federici, Cranco, Brancatello 1, Mantero 2, Chibaudo 1, Cigolini, Strazzer, Monaco, Piana, Ronco, Alcibiade 1, Lauria 1.
All. Garibaldi

BRESCIA: Massenza, Laurini, Zugni 2, Legrenzi 1, M. Garozzo, Tortelli, Tononi 3, Pietta, Zanetti, T. Gianazza 2, Sordillo, M. Gianazza.
All. Sussarello

Una prova secondo le proprie possibilità e il pareggio dei conti è cosa fatta: alla Monumentale di Torino, nel ritorno della finale dei playoff di B maschile, il Brescia Waterpolo s’impone per 8 a 6 sulla Dinamica, riscattando la sconfitta in gara 1 e guadagnandosi il diritto di giocare la bella a Mompiano, tra tre giorni. Sostenuti da tanti, e calorosi, tifosi, i padroni di casa si sono trovati davanti a un Bs Wp ben diverso rispetto a sabato scorso: mantenendo le consegne della vigilia, i ragazzi di Aldo Sussarello hanno iniziato con la giusta grinta e con le idee ben chiare su cosa fare. Dopo l’uno a uno siglato da Mantero passato un minuto e 17 secondi di gioco, le calottine ospiti – schierate con Tononi recuperato in extremis - sono state sempre avanti nel punteggio, arrivando al più 3 (8-5), a poco più di due minuti dall’ultima sirena, e subendo l’ultima rete a 31 secondi dalla fine. Questa volta, la performance di grande sostanza è arrivata da parte bresciana: qualche sbavatura c’è stata (non brillante il 2 su 6 in superiorità), ma niente di compromettente. Molto buona la difesa di Zugni e compagni (2 su 8 con l’uomo in meno), efficaci, poi, a proporsi in avanti con concreto dinamismo e lucidità nei momenti clou dell’incontro. Ora che il vero volto del Bs Wp è venuto fuori, il compito è confermarlo, con tutte le forze, nella decisiva partita di sabato.
«Stasera abbiamo fatto quello che dovevamo fare sabato – commenta coach Sussarello -: siamo partiti bene e siamo rimasti sempre concentrati sul nostro gioco, sui movimenti da effettuare. Qualche errore c’è stato, ma nel normale computo di un appuntamento importante come una finale playoff. Devo dire che i ragazzi sono stati bravi, arrivavamo da una prova negativa e la reazione è stata notevole: ad aumentare le difficoltà, una cornice di pubblico difficile da vedere nel nostro sport. Abbiamo giocato in un clima da grande match, con tifo molto caloroso: sotto questo aspetto, mi complimento con la Dinamica, hanno creato un evento, se fosse sempre così, penso che la pallanuoto avrebbe ben altro seguito. Con oggi, tutte e due le squadre si sono meritate la sfida di sabato».