Waterpoloweb.com

 
Crocera Stadium
11
Chiavari Nuoto
6
Gol
Espulsioni
Da Vite L.
-
-
Pedrini G.
2
-
Giordano M.
1
-
Chirico M.
2
-
Congiu P.
-
-
Figini S.
1
-
Ferrari D.
-
-
Damonte C.
1
-
Fulcheris L.
1
-
Dellepiane L.
-
-
Bavassano P.
1
-
Manzone M.
1
-
Fulcheris A.
1
-
Gol
Espulsioni
Cavo L.
-
-
Vaccarezza G.
-
-
Pineider M.
1
Definitiva
Prian P.
2
-
Oliva N.
-
-
Barrile M.
-
-
Tabbiani T.
2
-
Bussone G.
-
-
Raineri M.
-
-
Croce E.
-
-
Cambiaso A.
-
-
Ottazzi A.
1
-
Pagliuchi L.
-
-
Sup. num. 4/7Sup. num. 3/4
Allenatore: Campanini F.Allenatore: Luigi B.
Arbitri:Filippini, Savarese
Parziali: 3-1, 3-1, 3-2, 2-2
Note: nessuno uscito per limite di falli.
Espulso per proteste nel III tempo Pineider (CH).
Gol:gol   Espulsioni:espulsioni definitive    

Comunicato stampa
Uff. Stampa Chiavari
26/05/2018 -

Inutile negarlo. Era la partita da cui la Chiavari nuoto si aspettava molto. Aveva una certezza la squadra di Burlando: che in caso di vittoria a Sampierdarena e di contemporanea sconfitta del Sori a Camogli, la salvezza sarebbe arrivata direttamente senza i play out, proprio a discapito dei bianco- granata. Questo , perché , data la assoluta parità degli scontri diretti ( uno per parte) e della differenza reti ( pari) sarebbe valso il terzo criterio del maggior numero di gol segnato in uno dei due incontri, situazione , questa, , che arrideva alla Chiavari. Dati questi presupposti, tuttavia, non si sono verificate le previsioni auspicate. Il Sori è andato a vincere al 'Boschetto' e la squadra del presidente Ghio ha perso malamente. Il risultato è stato sempre a favore dei genovesi, con un distacco considerevole in termini di gol e la squadra di Burlando non ha mai dato l'impressione di poter cambiare le sorti dell'incontro.
La squadra è apparsa molle e senza mordente, non replicando la bella prestazione di sette giorni prima con il Camogli, quasi sentisse il peso della responsabilità. I verde-blu insomma non sono mai entrati in partita , al cospetto di una squadra, quella di Campanini, che ha disputato un incontro sereno, senza cattiveria, privilegiando il bel gioco e la tecnica ad una condotta aggressiva.. Insomma, come si suol dire, ha vinto bene. Il gioco è apparso molto pulito ed è forse il rammarico più consistente per i verde-blu che, giocandosi nella fattispecie la salvezza, avrebbero potuto sciorinare un po' di cattiveria in più.
Ora il prossimo passo sarà gara uno di play off on l'Arechi di Salerno , il 9 giugno alla piscina Ravera, con ritorno in Campania una settimana dopo ed eventuale gara-tre nuovamente a Chiavari.
Si ripresenta la tediosa situazione dell'anno scorso con la Roma 2007 Arvalia, che determinò con la retrocessione dei liguri, poi ripescati. La differenza è che l' anno scorso la squadra vi giunse in decrescita, mentre quest'anno nel girone di ritorno è cresciuta molto, nonostante la sconfitta di oggi.