Waterpoloweb.com
  Privacy    
Competizioni
A1 Maschile
A1 Femminile
A2 Maschile
A2 Femminile
B Maschile
Coppa Italia
Coppe Europee
World League
Mondiali Masch.
Mondiali Femm.

Cerca negli articoli

Rubriche
Prima pagina
Il caso
Faccia a faccia
Time out
Nel pozzetto
Sul fondo
Comun. stampa
La vostra posta

Spazio tecnico



Nel pozzetto
<< Torna alla Home Page
<< Back
Bomba Formiconi
«Scudetto alla Pro Recco»
Va a ruota libera l'ex Ct del grande Setterosa: «Di Volpi ne vorrei 20 nella pallanuoto. Catania? Esperienza disastrosa»
05/09/2012 - Manuela Puglisi*

Riceviamo e pubblichiamo da Giuseppe Castro, direttore dell'Agenzia ItalSportPress, l'intervista a Pierluigi Formiconi.

Ha vinto tanto con le donne, ma il futuro per l’ex tecnico del Setterosa e dell’Orizzonte Catania Pierluigi Formiconi, è con gli uomini essendo passato sulla panchina della Lazio che giocherà in A1 di pallanuoto. 
Formiconi nell’ambiente pallanotistico, per alcuni, è stato e sarà sempre un personaggio scomodo per il suo coraggio di dire sempre quello che pensa. 
Ma le dichiarazioni dell’ex ct della Nazionale femminile, che ha vinto l’oro alle Olimpiadi di Atene, non mettono spesso tutti d’accordo. 
Formiconi ha rilasciato una intervista esclusiva ai nostri microfoni spaziando dal campionato maschile che sta per iniziare a quello finito male lo scorso anno a Catania con l’Orizzonte femminile. 
«Ho accettato l’offerta della Lazio anche perché torno a lavorare vicino a casa mia a Roma –spiega Formiconi a Itasportpress.it-Il nostro obiettivo è la salvezza visto che abbiamo una squadra formata da giovani. Per il titolo vedo favorito la Pro Recco nonostante abbia perso Volpi. Per la pallanuoto è una perdita dolorosa quella del ricco numero uno recchelino. Volpi ha avuto nemici e amici, spendeva molto di più degli altri perché poteva farlo ma io ne vorrei 20 di Volpi in questo nostro mondo. So che l’ex presidente della Pro Recco aiutava molte squadre in Liguria come il Camogli e il Bogliasco, poi si è schifato di tante cose che ha visto in giro ed ha abbassato la saracinesca. Il suo addio è paragonabile nel calcio ad un Chelsea orfano di Abramovich. Dispiace che abbia anche fermato il movimento femminile. La Nazionale era formata da tante pallanuotiste del Recco. Titolo maschile? Ancora la Pro Recco perchè Volpi ha lasciato comunque una bella rendita per il 100.mo anno di fondazione del club ligure». 
Formiconi poi quando gli chiediamo qualcosa sul suo passato sulla panchina dell’Orizzonte Catania innesta la quinta marcia e attacca: «Cancellerei quella avventura siciliana che ritengo la parentesi più bassa della mia carriera visto quello che mi è accaduto. Sono stato esonerato non per risultati sportivi, visto che ero in corsa per scudetto e Coppa campioni, ma per insolvenza (ride….). Mi devono ancora pagare. Sono in credito con il club etneo di tanti soldi e il presidente Russo ha pensato bene di mandarmi a casa per non pagarmi più. All’Orizzonte cambiano le carte in tavola dalla mattina alla sera e non ci capiscono tanto di pallanuoto anche se hanno l’arroganza di dire di essere competenti. Adesso ci sarà Martina Miceli sulla panchina. La romana è una mia creatura visto che dal 93 ha lavorato con me. E’ una ragazza forte e sarà un bravo tecnico perche viene dalla scuola Formiconi e non da quella di Nello Russo dell’Orizzonte…» (*da ItalSportPress)

Accedi all'archivio
News news news
21.12.12-
L'anticipo al Brescia: 6-11 Savona alla deriva?

19.12.12-
Provvedimenti disciplinari

19.12.12-
Recupero della V giornata. Camogli-Nervi 7-11

18.12.12-
Mercoledì 20 dicembre c'è il recupero Camogli - Nervi

12.12.12-
La Supercoppa d'Europa al Recco. Il tabellino

09.12.12-
Pro Recco, arriva l'ottava coppa Italia

09.12.12-
Mondiali under 18. Italia campione!

08.12.12-
Coppa Italia. Anche il Recco in finale

08.12.12-
Coppa Italia. Prima semifinale al Savona

02.12.12-
Il Posillipo volta pagina. Gambardella è il nuovo Presidente.

 
© 2017 Waterpoloweb.com - E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione