Waterpoloweb.com
  Privacy    
Competizioni
A1 Maschile
A1 Femminile
A2 Maschile
A2 Femminile
B Maschile
Coppa Italia
Coppe Europee
World League
Mondiali Masch.
Mondiali Femm.

Cerca negli articoli

Rubriche
Prima pagina
Il caso
Faccia a faccia
Time out
Nel pozzetto
Sul fondo
Comun. stampa
La vostra posta

Spazio tecnico



Nel pozzetto
<< Torna alla Home Page
<< Back
Appello di Luciano Cimmino
«A Napoli il Mondiale 2013»
Così l'imprenditore napoletano dopo il forfait di Dubai. Ammirevole, ma la Final Four non è un buon biglietto da visita
17/05/2010 - Francesco Grillone

«La rinuncia di Dubai all’organizzazione dei Mondiali di nuoto del 2013 è un’occasione che la città di Napoli deve sfruttare immediatamente».
Chi parla è Luciano Cimmino (nella foto), l’imprenditore che da sempre sostiene lo sport napoletano come sponsor di club e manifestazioni con aziende quali Carpisa, Yamamay e Jaked. «Ma è principalmente da cittadino – prosegue Cimmino – che lancio questo appello alle istituzioni locali affinchè avanzino immediatamente la candidatura di Napoli per sostituirsi a Dubai e ospitare i Mondiali di nuoto del 2013, manifestazione che rilancerebbe ulteriormente l’immagine della città di Napoli, che nei giorni scorsi ha ospitato la Final Four dell’Eurolega 2010 di pallanuoto. La nostra città – conclude Cimmino – possiede tutte le potenzialità necessarie (impiantistiche, organizzative, imprenditoriali) per garantire la perfetta riuscita di una manifestazione così prestigiosa, che tra l’altro offrirebbe all’indotto importanti occasioni di lavoro».

Nota della redazione
E' ammirevole, se non altro per l'amore nei confronti della città, l'appello di Luciano Cimmino. E sarebbe bello poter ospitare il Mondiale in Italia a quattro anni dalle splendide giornate di Roma 2009. 
Ma, con tutto il rispetto per Cimmino e per Napoli, sorgono immediati tre interrogativi. 

Primo
Gli investimenti e gli interventi per la realizzazione degli impianti necessari ad un Mondiale sono massicci e richiedono grandi risorse pubbliche, vedi cosa è accaduto a Roma, conseguenze giudiziarie comprese. 

Secondo
Non è mai accaduto che un Mondiale venisse disputato due volte di fila nello stesso Paese. 

Terzo
al di là dell'entusiasmo partenopeo di Cimmino, sarebbe ipocrita non ricordare che alla grandissima performace di una stratosferica Pro Recco non ha fatto riscontro un altrettanto felice risultato nell'organizzazione della Final Four, e non solo per la protesta ufficiale della delegazione croata.

Accedi all'archivio
News news news
21.12.12-
L'anticipo al Brescia: 6-11 Savona alla deriva?

19.12.12-
Provvedimenti disciplinari

19.12.12-
Recupero della V giornata. Camogli-Nervi 7-11

18.12.12-
Mercoledì 20 dicembre c'è il recupero Camogli - Nervi

12.12.12-
La Supercoppa d'Europa al Recco. Il tabellino

09.12.12-
Pro Recco, arriva l'ottava coppa Italia

09.12.12-
Mondiali under 18. Italia campione!

08.12.12-
Coppa Italia. Anche il Recco in finale

08.12.12-
Coppa Italia. Prima semifinale al Savona

02.12.12-
Il Posillipo volta pagina. Gambardella è il nuovo Presidente.

 
© 2017 Waterpoloweb.com - E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione