Waterpoloweb.com
  Privacy    
Competizioni
A1 Maschile
A1 Femminile
A2 Maschile
A2 Femminile
B Maschile
Coppa Italia
Coppe Europee
World League
Mondiali Masch.
Mondiali Femm.

Cerca negli articoli

Rubriche
Prima pagina
Il caso
Faccia a faccia
Time out
Nel pozzetto
Sul fondo
Comun. stampa
La vostra posta

Spazio tecnico



Montreal 2005 Donne
Risultati Albo d'oro
Setterosa: i precedenti Il Setterosa ai mondiali
Ultimi articoli nella sezione:
RIA, RIA
UNGARIA !

Il Setterosa
delude ancora

Setterosa KO
Siamo fuori dal Mondiale

Setterosa in vasca
alle 22,30 Russia - Italia

Ecco il vero
Setterosa !

<< Torna alla Home Page
<< Back
RIA, RIA
UNGARIA !
Ungheria femminile campione del Mondo. Bissa il successo del '94 battendo gli USA 10 - 7. Bronzo al Canada
29/07/2005 - Redazione
Non è facile commentare la vittoria degli altri, quando la delusione prende la gola. Vedere il Setterosa al settimo posto del Mondiale fa venire voglia di dire basta, chi se ne frega del mondiale.
Ma il dovere impone al cronista d’andare avanti e così sarà. Anche se negli occhi c’è ancora quell’argento….. di Barcellona 2003.
Oggi è arrivata la vittoria che permetterà all’Italia di partecipare alla Coppa del Mondo ( o coppa Fina) il prossimo anno a Tianjing.
Nuova stranezza della Fina: adesso ogni estate vuole obbligatoriamente due manifestazioni ?
Battiamo la Germania 12-8, ma non è certamente la partita che ci aspettiamo di vedere nella giornata delle finali: le giovani lapi, Frassinetti Pavan e Gigli ancora centellinate in acqua, tanta è grande la paura del CT Pesci di beccare ancora l’ennesima sconfitta. I team roster dell’Omega (che tanto utili ci sono stati, un esempio per la Fina, che è riuscita anche a copiare sbagliando) dicono che pavan ha giocato 5’16”, Gigli 7’, Lapi 2’17” e Frassinetti 8’42”. Se le giovani devono crescere con questi ritmi, anche nella partite scontate, allora c’è qualche cosa che non funziona. Nel clan azzurro.
Molto intensa, invece fra Grecia ed Australia: vincono le elleniche 10 – 8 dopo due supplementari: partita combattuta ma corretta.
Sale sul podio invece il Canada: batte la Russia 8 – 3 e consacra Anne Dow la miglior giocatrice del torneo. Russia imprecisa, quasi svogliata e arbitraggio ( qui però la Fina non vede mai) troppo di parte. Possibile che la pallanuoto deve sempre avere questi problemi ?
Infine la finale: l’oro va all’Ungheria, che batte gli USA 10 – 7 dopo i supplementari. Gara stranissima delle magiare: ad inizio della terza frazione erano a +4 e sembrava che avesero chiuso la partita. Sembrava. Poi il non voler giocare, le leziosità e gli USA che a poco a poco capiscono e si rimettono a giocare. E sul 7-7, se la Horvath non salvasse a 18” dal termine gli USA avrebbero vinto il titolo. Nei supplementari riecco l’Ungheria macina tutto: sale in cattedra la giovanissima Tomaskovics che con un tiro di potenza dalla distanza fredda la Feher: è fatta. Gli Usa annaspano, mentre l’Ungheria sembra mettere le ali. Realizza allo scadere del primo supplementare il doppio vantaggio Aghy Valkay, mentre nel secondo è Rita Dravucz a mettere il sigillo definitivo alla gara. Era dal 1994 che la formazione ungherese rincorreva il secondo titolo mondiale: l’ha vinto meritatamente, con la massima limpidezza.
Bravo senza dubbio Tamas Farago che ha saputo plasmare questo gruppo di ragazze, trovando anche al momento giusto anche nuovi talenti ( vedi proprio la Tomaskovics) e siamo certi che ha aperto un capitolo, nella storia di questo sport, che non si chiuderà molto presto. Nel pieno rispetto di una tradizione, quella magiara, che da sempre scrive pagine indimenticabili.
Infine oggi a Montreal i media presenti hanno eletto l’All Star Team – Women. Peccato solo che non compaiano atlete italiane. Eccolo il team sul tetto del mondo:
Portiere: Patricia Horvath (UNG)
Giocatrici: Ann Dow (CAN), Rita Dravucz (UNG), Blanca Gil (SPA), Stavroula Kozomboli (GRE), Antigoni Roumpesi (GRE), Brenda Villa (USA).
Encomio particolare a Ann Dow: a 34 anni è la miglior giocatrice del torneo.
Nelle foto (deepblueyes)
in alto l'Ungheria festeggia l'oro,
in basso il Canada il bronzo.
  
  
 
Accedi all'archivio
News news news
21.12.12-
L'anticipo al Brescia: 6-11 Savona alla deriva?

19.12.12-
Provvedimenti disciplinari

19.12.12-
Recupero della V giornata. Camogli-Nervi 7-11

18.12.12-
Mercoledì 20 dicembre c'è il recupero Camogli - Nervi

12.12.12-
La Supercoppa d'Europa al Recco. Il tabellino

09.12.12-
Pro Recco, arriva l'ottava coppa Italia

09.12.12-
Mondiali under 18. Italia campione!

08.12.12-
Coppa Italia. Anche il Recco in finale

08.12.12-
Coppa Italia. Prima semifinale al Savona

02.12.12-
Il Posillipo volta pagina. Gambardella è il nuovo Presidente.

 
© 2017 Waterpoloweb.com - E' vietata la riproduzione anche parziale del materiale pubblicato sul sito senza autorizzazione